Violenza crea violenza??

Inviato da lovaz il Ven, 09/17/2004 - 12:47

Sempre più violenza sul piccolo schermo:

http://www.adnkronos.com/Cronaca/2004/Settimana38da13-09a19-09/04np_1609.html

Ma in modo provocatorio, pur non essendo convinto di quello che sto per dire, vorrei chiedere se vedendo la violenza essa non possa avere anche un effetto catartico, cioè purificatore. Vedendola e essendone impressionati negativamente, forse siamo partati a rifiutarla nella vita reale. (o secondo voi può prevalere l' emulazione?)

Mi autorispondo...

Stavo pensando che sono cresciuto a pane e cartoni animati...
Da piccolo ho guardato 4-5 ore di TV al giorno con i cartoni che andavano allora (poco political correct), Ken Shiro, Uomo Tigre, Rocky Joe, Robot vari... erano sempre sangue, lotte e combattimenti.
Dovrei far parte della generazione di alienati degli anni 80, invece mi sento normale, molto pacifico.

Io penso che violenza genera violenza. Però poi tutto dipende da chi recepisce il messaggio. Penso che in condizioni normali un' intelligenza normale distingue il confine tra finzione e realtà, tra cartoni animati o cronaca.
Però quando i telegiornali ti sbattono in faccia il morto e il sangue, questo ti densensibilizza e ti fa sdoganare la violenza. E questo penso che agli occhi dei più depenalizzi la violenza.
In questo bisognerebbe proteggere i piccoli: anche io da piccolo dopo aver guardato l' uomo tigre volevo fare a botte con i miei cuginetti ma c' era mia madre che mi insegnava che non si può alzare le mani contro altre persone e che quello visto in tivvù era solo un gioco finto.


C' è un' aspetto della nostra società che mi fa pensare.
Molte persone oggi non sopportano la vista del sangue, di conseguenza non sono neanche capaci di soccorrere una persona in un incidente stradale. Moltissimi poi non hanno il coraggio di uccidere un semplice pollo per mangiarlo. C' è qualcosa di malato in tutto questo.
Si fanno rapine in banca con un taglierino, ma anche con un bastone, tanto la gente anche essendo giovane non sa difendersi.
Probabilmente così rammolliti diventeremo sempre più vulnerabili.

PS
Mi sembra di essere un fanatico della violenza... ma non è così.

Il discorso dei "rammolliti" mi ha fatto riflettere. Io sono fra quelli cui da fastidio uccidere "personalmente" un topolino una volta preso in trappola, magari prima di prenderlo pensavo .... se l'acchiappo lo mangio vivo ...... mentre poi quando l'ho preso e lo vedo lì, inerme e indifeso mi fa tenerezza e non ho il coraggio di UCCIDERLO, per cui cerco qualcuno che lo faccia per me.
Poi però vedo in tv le scene di violenza e non mi fanno nè caldo nè freddo, ormai vedere le torri gemelle che crollano mi lascia completamente indifferente (almeno sul momento), perchè se poi mi immedesimo nelle persone che erano dentro allora la storia cambia. Con questo voglio dire che ormai siamo talmente "assuefatti" alla violenza, i telegiornali ti fanno vedere :attentati, bombardamenti, rapine e ...... servizi sul Grande Fratello ..... questo fa sì che ci fermiamo alla prima fase, quella spettacolare, senza approfondire quello che hanno passato le persone coinvolte poichè si passa da una notizia all'altra nel giro di qualche secondo. Non so se sono riuscito a spiegarmi, ma è troppo lungo rileggere quello che ho scritto che non provo neanche a controllarlo perchè non ho tempo.
Ciao King