MORTE DEL SANTO PADRE

Inviato da goldengirl il Mar, 04/05/2005 - 11:08

...eccomi ad aprire un forum su di un argomento che in qs giorni è abbondantemente sfruttato. Però la morte di qs Papa mi ha molto rattristato e il futuro mi spaventa un pò....... Ho avuto l'occasione di vederlo la prima volta a Padova, mi sembra nell'81 o 82. Ero piuttosto stanca per la lunga attesa alla quale mi avevano sottoposto i miei genitori ma,alla vista della tonaca bianca e della sua mano che salutava/benediva ho sentito subito una commozione enorme e gli occhi mi si sono riempiti di lacrime. Poi è successo ancora nel 2000 per il Giubileo delle Forze Armate. Ma sempre da lontano: invidio molto Lovaz che ha avuto l'opportunità di toccare la sua mano!!!! Adesso qs Grande Uomo non c'è più, però restano tutte le cose importanti che lui è riuscito a fare e l'amore che è riuscito a trasmettere. Prego e spero che il successore sia in grado di percorrere la strada spianata da Giovanni Paolo, e suscitare ancora nelle folle, lo stesso entusiasmo e la voglia di vivere e di camminare insieme.

In questi giorni il reality show a reti unificate "morto un papa se ne fa un altro" mi ha davvero nauseato. Le scene di sciacallagio mediatico a cui abbiamo assitito in questi giorni mi hanno davvero irritato. Il voler riproporre in tutte le salse la sua morte, la sua vita, le sue imprese sminuisce il suo valore: dopo aver visto crollare centinaia di volte le torri gemelle non mi fa più l' effetto della prima volta.

Detto questo, penso che la Provvidenza si deve impegnare molto stavolta per trovare un sucessore degno di raccogliere l' eredità di Giovanni Paolo II.
Sarà dura uguagliare, figuriamoci superare, un uomo che ha lasciato un segno così profondo nella storia dell' umanità e della chiesa.
Ma la Divina Provvidenza i miracoli li sa fare...

Si potrebbero sprecare tante parole...

Citazione:
...la morte di qs Papa mi ha molto rattristato e il futuro mi spaventa un pò...
Originariamente inviato da goldengirl

"Non abbiate paura" è il suo messaggio.
Quando Gli ho baciato la mano ho avuto l'impressione di incontrare un uomo vicino nei sentimenti e non un "mito" inarrivabile e lontano, e anche in questo sta la sua grandezza.
Molto è stato seminato e i frutti potrebbero sorprenderci.

E' già qualche giorno che mi chiedevo se aprire o no un forum sull'argomento "papa", ma visto che ci ha pensato gg ora dico la mia. Vorrei tanto essere ottimista come WB e Lovaz, ma non lo sono; penso che colui che arriverà ora dovrà "sopportare" durante, e dopo il suo mandato, il paragone con Giovanni Paolo II sarà un'ombra che difficilmente permetterà al "nuovo" di risplendere di luce propria, in quanto se farà "bene" << ..... è perchè chi è arrivato prima ha spianato la strada per cui non si poteva fare diversamente....>> se farà "male" << .... visto te l'avevo detto che come Lui non c'è ne saranno più.....>>; rimane la questione cosa è bene e cosa è male ma la cosa è troppo soggettiva.
Io personalmente ho visto Giovanni Paolo II da ragazzo (circa 13/14 anni), ero in ferie in Valle d'Aosta e lui ha celebrato una messa in un immenso prato, poi quando ha fatto il tragitto per salire sull'elicottero, ha salutato la folla ed io e mio cugino eravamo "compressi" contro le transenne dalla "calca", ma questo ci ha permesso di vederlo ad un metro di distanza, non sono riuscito a toccargli la mano in quanto (con la mia solita fortuna) ero proprio dove si univano le transenne e quindi lui è dovuto indietreggiare per non inciampare nei "piedini" delle stesse, comunque l'emozione è stata grande lo stesso.
Ora voglio specificare che non sono un cattolico "convinto" e "praticante" (a casa mi hanno sempre etichettato conìme ateo perchè nelle discussioni facevo sempre la parte del "bastian contrario" per via della mia ricerca scentifica di ogni accadimento naturale) ma nonostante questo ho provato una profonda commozione alla notizia della morte, anche se "grazie" alle TV che hanno spettacolarizzato l'impossibile e continueranno ancora fino a venerdì se non oltre. Ritengo comunque che questo "accanimento mediatico" (come ha detto WB) mi ha nauseato, prima che morisse tutte le testate giornalistiche facevano a gara a chi dava una notizia in esclusiva prima degli altri, praticamente il Papa è morto prima di sabato alle ore 21.37.
Vorrei fare un ultimo commento al presunto scandalo dell'aumento dei prezzi di questi giorni, penso che chi approfitta del momento di commozione generale e dell'affollarsi delle vie romane per arricchirsi ingiustamente (dai negozi, ai bar, agli hotel, ecc.) debba spendere tutto il guadagnato in medicine.
Un "in bocca al lupo" al nuovo Papa, e se chi verrà dopo Giovanni Paolo II riuscisse ad essere più "grande" non oso pensare cosa si dirà alla prossima morte.
King

Vi vedo molto pessimisti...
Mettiamo pure che il prossimo papa brilli un po' meno, il pontificato dura mediamente 10 anni, prima o poi nella nostra vita vedremo altri grandi pontefici.
I miei dicono che quando morì Giovanni XXIII sembrava che mai più si sarebbe visto un papa così.
I temi dell'umanità sono ancora vastissimi... e quello che ha fatto GP2 potrà essere superato: l'integrazione con l'islam, riunione delle chiese, bioetica (clonazione, controllo nascite, progettazione genetica), annullamento della persona nel capitalismo spinto, nuove tecnologie, allargamento o no al mondo femminile (sacerdozio), povertà sud del mondo.

Quanto all'accanimento mediatico, seppur pesante e maniacale, penso che in fondo sia proficuo e si addica allo stile di GP2, Egli amava le folle oceaniche, non per se stesso , ma per l'importanza di ciò che voleva comunicare.
Contribuisce a smuovere le coscienze e riportare alla memoria tratti della storia che hanno qcosa da insegnare alle nuove generazioni.

Condivido in pieno quanto hai detto (Lovaz), e mi auguro che il nuovo papa ci possa stupire e far svanire tutti i nostri dubbi, anche se resto convinto che ogni cambiamento deve partire "dal basso", e non aspettare sempre che facciano "gli altri" per primi.
King

Ebbene sì, con un conclave che mi ha stupito per la rapidità, abbiamo il nuovo papa. La scelta, secondo me, è quella giusta, in quanto:
1) era una delle persone più vicine a Giovanni Paolo II
2) è un europeo e con i problemi che sta avendo l'europa cristiana speriamo possa portare un'influenza positiva
3) lo vedo come un uomo tutto d'un pezzo (tedesco insomma) e credo fortemente che il dialogo con le altre chiese sia giusto ed auspicabile, ma senza "calare le braghe" come siamo soliti fare noi cattolici (es. i crocifissi a scuola, le moschee in italia ecc.)
4) di recente ha fatto un "mea culpa" ammettendo il "marcio" che c'è anche nella chiesa, e quindi spero contribuirà a fare pulizia

E sicuramente per tanti altri motivi, l'unica cosa che mi lascia un pò perplesso è l'età (78 anni), senza "gufarlo" o "tirargliela" come si dice, ma penso lo abbiano scelto per "guadagnare" un pò di tempo sull'elezione del nuovo papa, la nuova figura carismatica che dovrà fare delle scelte importanti. Voi cosa nè pensate?

Intanto :

BENVENUTO BENEDETTO XVI E BUON LAVORO

King

concordo pienamente con quanto hai detto king.
Anche questo papa ha le credenziali giuste per stupire l' umanità.
Forse non prenderà più tanti bambini in braccio come Giovanni Paolo II... però è quello che ci voleva.

Ho sentito una battuta irriverente: Abbiamo un Pastore Tedesco!

Io sono contento, credo che in questi ultimi anni si stia andando verso il relativismo religioso, come dice Benedetto XVI.
Giovanni Paolo ha dato una svecchiata al baraccone della Chiesa, è stato positivo, ma credo che sull'onda dell'entusiasmo si potrebbe andare oltre il limite. Quindi un Pastore severo è più che mai opportuno secondo me.
Comunque a sentire chi lo conosce è anche simpatico.