Il mio amico Elio e le storie tese

Inviato da lovaz il Mar, 09/11/2007 - 08:56

Chiedo a WB come ha preso la pubblicità del'amaro "vero ma leggero" in onda in questi giorni.

C'è Elio? Non l'ho vista ancora vista!

Lovaz, il 27 gli Elii sono a Isola della Scala (alla fiera del riso) e io non posso perderli, tu hai impegni?

Leggi il comunicato stampa con cui hanno annunciato il tour:

Puntuali come l'ibisco fiorito, sicuri come il sesso sicuro, affascinanti oltre ogni ragionevole limite, riecco il complesso musicale che ha battuto ogni record di simpatia: ricordiamo infatti che gli Elio e le Storie Tese detengono tuttora il primato europeo con un punteggio di 463!
E in questa torrida estate live il complesso dei record non poteva certo risparmiarsi. I sei alfieri del bel canto, affiancati da un Mangoni sempre più opulento, si esibiranno a partire da giugno 2007 nell'Emozioni Fortissime Tour per una serie di concerti irripetibili nel loro genere. Tali performance costituiranno eventi unici per numerosi motivi: prima di tutto avranno luogo in località tutte diverse tra loro, per raggiungere le quali il palco di EelST verrà letteralmente smontato dopo ogni concerto e poi rimontato nella location successiva. Contemporaneamente i membri della band si sposteranno da una località all'altra a bordo di autovetture, e giunti a destinazione troveranno dei panini; al termine dello spettacolo avranno solo il tempo di una tonificante dormita in albergo e poi via! Verso nuove destinazioni! Ma le fortissime emozioni dell'Emozioni Fortissime Tour non finiscono qui. Il repertorio degli eterni ragazzi di “Italia sì Italia no” comprenderà brani d'ogni età e provenienza; dai grandi classici 1989-2007 (entrati di diritto nella storia della canzone bellissima) ai brani nuovi di zecca tratti dall'album di prossima uscita e proposti in anteprima nazionale. Grazie a questa strategia gli spettatori nostalgici potranno cantare in coro – che so – una “Uomini col borsello”, una “Disco music” o una “Essere donna oggi”, mentre il pubblico futurista e avido di novità farà man bassa di inediti del calibro di “Gargaroz”, “Amico Cheyenne dove scappi” e altre ancora. Anche la formazione della band si presenta completamente rinnovata: alla voce e al flauto traverso troviamo Elio, il nuovo cantante che ha sostituito Andreas Grisanna già nei primi anni '80. Al basso elettrico Faso prende il posto di Chiosco (titolare fino al 1984). Alla chitarra elettrica è da segnalare l'esordio-exploit di Cesareo, un fuoriclasse che fa impallidire il ricordo di qualunque predecessore. Perdura alle tastiere l'assenza di Rocco Tanica, già rimpiazzato in passato da Carambola, Nuovo Boosta, Luigi Calimero e quest'anno da Clayderman Viganò, milanese d.o.c. dalle mille risorse. Il Viganò sarà affiancato per l'occasione dal debuttante Uomo in vece dell'ormai superato Jantoman. Ai tamburi troviamo una promessa della batteria d'oltralpe, Christian Meyer, che occupa il seggiolino lasciato vacante dal collega Christian Meyer, omonimo neopapà della piccola Bivna e assente giustificato. Unica vera conferma della line-up originale rimane quindi Mangoni, patriarca degli Elio e le Storie Tese ed eclettico artista a sè, che non mancherà di punteggiare il concerto con i suoi numeri, tanto discussi quanto intriganti, di canto, lap-dance e animazione. Insomma piatto ricco mi ci ficco, per dirla con un gergo giovanile tanto in voga in questo periodo di innovazioni rivoluzionarie come il telefax, i messaggini e l'mp3 fatto col computer. E per restare in tema di tecnologie, anche in questo Emozioni Fortissime Tour ci saranno gli ormai proverbiali CD brulé©, vale a dire i compactdisc che contengono la registrazione del concerto appena terminato. Sì, avete capito bene, tutto l'incanto sonoro dello show, catturato in perfetta stereofonia dallo studio mobile Panino©, masterizzato e reso subito disponibile all'acquisto con tanto di copertina a colori. CD brulé©, un altro primato indiscusso by Elio e le Storie Tese. CD brulé©, e sai cosa ascolti. CD brulé©, disponibile a richiesta anche su penna USB o caricato direttamente sul vostro lettore mp3.
align="center">

Circa l'impegno che sta lievitando a vista d'occhio ormai, credo, posso capire. Parlane con la mogliettina e senti cosa dice.
Però ti dico già che non si farà tardi, non tardissimo comunque. Si tratta di un paio d'ore.

Ho intitolato questa discussione così perchè spero che anche Elio come altri sia schiavo del "google alert" e che un giorno arrivi qui e senta quanto bene gli vogliamo.

Dato che ci sono caro Elio ti dico questo:

Tu "Elio e le storie tese" hai condizionato la mia adolescenza e sono cresciuto nutrendomi delle tue storie.
Tu sei la Montessori della mia formazione il Don Bosco del mio umorismo.
Ciao Elio

Fra le maschere che un uomo può indossare ricordiamo l'argilla. Fra le maschere che un uomo può indossare come non citare il bronzo? C'è la maschera di ferro, c'è la maschera di Pippo, ma la maschera di merda te la fa solo Shpalman.
align="center">

Emozioni Fortissime Tour si diceva? Esatto! Ieri sera mi è venuto un coccolone quando MTV ha riproposto il live di Milano per i festeggiamenti dei 10 anni. C'Era Elio sul palco e tutte le storie tese ma mancava Rocco Tanica. Mi sono sentito come se avessi appena scoperto che i miei si stanno separando... perchè le prime avvisaglie di qualcosa era diverso dal solito giovedì scorso: gli elii erano a Isola della scala in concerto, io sul divano con la caviglia gonfia come una zampogna a guardare la TV. Nella trasmissione "Scorie", a detta di Nicola Savino, in diretta su Rai Due c'era il duo Sergione e Lookrezia (ovvero Sergio Conforti AKA Rocco Tanica e una stroppona)... mi son detto: "bhà, dicono che sono in diretta ma Rocco Tanica dovrebbe essere ad Isola della Scala a suonare". E ieri sera sul palco faccio la conta: Elio vestito da scout, Mangoni vestito come Freddie Mercury nel live at Wembley 86, Christian Meyer vestito da coltellino svizzero, Faso vestito come i freakettoni anni 70, Cesareo vestito da pseudo punk alla Finley, c'era pure Jantoman... il tastierista aggiunto al gruppo dopo la scomparsa di Feiez ma mancava Rocco Tanica!

Stamattina al lavoro ho cercato subito notizie:

Il tour estivo 2007 vede la presentazione di nuovi brani che finiranno nel disco in uscita in autunno dello stesso anno. Cambiamento temporaneo nella formazione live: Rocco Tanica, che rimane a Milano a lavorare al disco nuovo, viene sostituito da Vittorio Cosma, sotto lo pseudonimo Clayderman Viganò. Durante questi concerti, Jantoman suona completamente incappucciato e nascosto da un paravento, che lascia solo trasparire la sua sagoma.
align="center">

Meno male! Non riesco ad immaginare Elio e le storie tese senza Rocco Tanica. La maschera di merda te la fa solo Shpalman.